in campagna elettorale

L’avvocato californiano accetta Bitcoin per la campagna elettorale

Il democratico rappresenta il 35° distretto congressuale della California ed è professionalmente attivo come imprenditore di successo e avvocato specializzato nella tecnologia e nel diritto di Internet. Gagnier ha detto che alcuni elettori si sono avvicinati a lei e le hanno chiesto sempre più spesso se accetta anche Bitcoin. Lei è stata lieta di ottemperare e la decisione della FEC (Commissione elettorale federale) di accettare Bitcoin come donazione è arrivata appena in tempo.

Is alcuni elettori si sono avvicinati a lei e le hanno chiesto sempre più spesso se anche lei ha accettato Bitcoin. È stata lieta di aderire e la decisione della FEC (Commissione elettorale federale) di accettare il Bitcoin come donazione è arrivata appena in tempo.

Gagnier: “La mia campagna elettorale mira ad incontrare i miei elettori così come sono ora. Mi piace anche guidare ai miei elettori e chiedere loro dove posso aiutarli o cercare di includerli nelle mie campagne attraverso l’accettazione di Bitcoin”.

Per lanciare l’iniziativa, Bitcoin trader ha stretto una partnership con Coinbase

Innovazione contro la regolamentazione. Secondo Bitcoin trader, i politici che parlano pubblicamente delle loro esperienze positive con le valute digitali possono accelerare e consolidare l’accettazione da parte del pubblico. Ritiene inoltre che il Congresso abbia bisogno di rappresentanti per portare il progresso tecnologico alle autorità di regolamentazione del paese.

“La tecnologia influenza e influenzerà ogni settore industriale”, dice Gagnier, riferendosi al problema costante che la tecnologia Bitcoin è sempre più veloce della legge. “Con un congresso di membri provenienti da contesti diversi, saremo in grado di costruire un regolamento che sia pratico e vantaggioso per una vasta gamma di settori industriali”.

Gagnier è co-fondatore dell’azienda tecnologica Gagnier Margossian LLP. È anche direttore generale di JobScout, una piattaforma online dove le persone in cerca di lavoro possono migliorare le loro capacità di candidatura.

Dice che vorrebbe che le valute digitali aiutino le piccole imprese a rimanere competitive, ma questo richiede maggiore chiarezza e un unico insieme di regole:

“Se ogni stato ha le proprie leggi che si occupano del trasferimento di denaro e ora gli stati iniziano a redigere le proprie leggi Bitcoin per regolare il Bitcoin, questo porta a grande confusione tra coloro che vogliono accettare il Bitcoin. Una linea guida unica e un quadro giuridico coerente sarebbero molto utili”.

Il nuovo contesto elettorale

Gagnier è ora uno dei tanti deputati che sostengono pubblicamente Bitcoin. Una manciata di deputati stanno già accettando Bitcoin per le campagne a piedi.

Con la comparsa del sostegno pubblico e la nuova linea guida della FEC che ha ufficialmente permesso a Bitcoin di donare per scopi politici, BitPay ha annunciato alcune nuove partnership per rendere ancora più facile per i politici accettare Bitcoin. Il processore di pagamento si è fuso con CoinVox, NGP VAN e Targeted Victory. Tutte e tre le aziende offrono supporto nella conduzione di campagne elettorali.