Immagini scioccanti dall'allevamento Caracierzos

Allo scoperto l'allevamento Caracierzos, il secondo maggior produttore di foie gras in Spagna. L'azienda rifornisce Collverd, primo rivenditore spagnolo di foie gras in molti negozi e ristoranti. Esporta anche in Francia, Olanda, Lussemburgo, Belgio, Messico, Perù, Colombia e Cina.
Il proprietario è Jordi Terol, che è anche Vice Presidente di EuroFoieGras (La federazione europea dei venditori di foie gras).


Continua

Animal Equality smaschera la crudeltà dell’industria del Foie Gras in Europa

Animal Equality presenta una nuova e scioccante investigazione sotto copertura smascherando l'industria del Foie Gras in Europa. Gli investigatori di Animal Equality hanno visitato 4 allevamenti "tradizionali" che si trovano nel sud-ovest della Francia e 5 allevamenti in Cataluña, Spagna. In ogni allevamento visitato, Animal Equality ha documentato scene tremende di violenza fisica e sofferenza psicologica.


Continua

Abbiamo esposto le torture del foie gras poi rivenduto al ristorante Mugaritz, considerato il terzo ristorante al mondo.

Olga Posse, la proprietaria dell'allevamento di foie gras 'Momotegi' ha ammesso di uccidere gli animali senza stordirli. In questo modo gli animali moriranno più in fretta poichè si muoveranno e sbatteranno le ali.
Olga ha dichiarato che questo processo rende il foie gras venduto da Mugaritz di 'alta qualità'.


Continua

Svelata la crudeltà del foie gras in Spagna

Animal Equality ha documentato l'intero processo di produzione del foie gras nella regione della Catalogna, da quando le anatre arrivano ancora cucciole dagli incubatoi francesi, fino a quando vengono forzate ad ingerire cibo, per essere infine uccise. Noi chiediamo l'immediata chiusura di queste strutture così come il divieto della produzione, fornitura e rivendita del foie gras in altri paesi, Italia inclusa.


continua

Foie gras: Quanta sofferenza potresti ingoiare?

FIRMA ORA LA NOSTRA PETIZIONE
PER CERCARE DI PORRE FINE
A QUESTA TORTURA

Petizione indirizzata a: Tonio Borg (Commissario Europeo per la Salute e la Politica dei Consumatori).

La produzione di Foie Gras è vietata in Germania, Argentina, Austria, Stato della California (Usa), Paesi Bassi, Finlandia, Danimarca, Regno Unito, Irlanda, Israele, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Polonia, Repubblica Ceca, Svezia, Svizzera, Turchia. I paesi europei in cui ancora è permesso sono Francia, Belgio, Ungheria, Bulgaria e Spagna.

E' il momento di fare un ulteriore passo in avanti per il rispetto verso gli animali e cercare di porre fine a questa pratica tremenda.
E' possibile, anche con il tuo aiuto. Ci sono molte persone che , esattamente come te, pensano che gli animali debbano essere rispettati.

Firma ora e diffondi questa investigazione a conoscenti ed amici affinché la sofferenza di questi animali non rimanga celata.


COSA PUOI FARE PER FERMARE TUTTO QUESTO?

1. COMUNICA

Aiutaci con la campagna per fermare la distribuzione di foie gras in Italia!

Clicca per le informazioni sui grandi distributori che rivendono foie gras sul territorio italiano!

Continua

2. DIFFONDI

Non permettere all’industria dello sfruttamento animale di nascondere ciò che fa veramente.

Diffondi questa sito web chiedendo di firmare la nostra petizione.

Condividi

3. AGISCI

Quando compriamo prodotti di origine animale stiamo appoggiando l’idea che qualcuno stia abusando di animali indifesi e spaventati.


Possiamo evitarlo…
Tu puoi evitarlo.

Scegli vegan

«Il suono provocato dai colpi effettuati con le loro zampe contro il metallo era sconvolgente. La sua intensità si riduceva, poco a poco, cominciando come un grande strepito e terminando con un lieve tintinnio, man mano che la loro vita si spegneva.

Fui testimone di qualcosa che mi rimase ben impresso negli occhi: i grani di mais non smettevano di uscire dagli stomaci delle anatre nel momento in cui venivano uccise. Erano letteralmente sature dell’alimento che erano state obbligate ad ingoiare. La scena era abbastanza spiacevole, e il mais si mescolava con il sangue delle anatre, e schizzava sulle pareti e sul pavimento formando uno strano miscuglio.»

— 01/08/2011. Induànec, Bescanó (Girona).
Diario del l'investigatore.

Continua

POSSIAMO EVITARE
LA SOFFERENZA DEGLI ANIMALI

Molte persone ritengono che gli animali non dovrebbero soffrire in maniera ingiustificata. Scegliendo una dieta che non preveda l'uso di prodotti di origine animale, possiamo evitare che migliaia di animali soffrano o vengano uccisi a causa nostra.

CONTINUA

Sezione informativa
per i giornalisti

La squadra investigativa di Animal Equality fornisce a giornalisti documentazione di qualità con l'obiettivo di informare il pubblico sulla realtà dello sfruttamento animale.

CONTINUA

COLLABORA CON
Animal Equality

Animal Equality realizza attività in difesa degli animali e il tuo aiuto è sempre utile. Puoi contribuire come attivista in molti modi: azioni dimostrative, tavoli informativi, degustazioni, eventi benefici, raccolta fondi, raccolta di materiale fotografico ed audiovisivo.

Collabora